Prevenire l’acne con la Cannabis Light e il CBD, rimedi naturali

CBD e Cannabis Light aiutano a prevenire l’acne, oltre che a costituire un ottimo rimedio per trattarla e alleviarne le conseguenze. Perché? Grazie per esempio agli Omega-3, Omega-6 e agli antiossidanti in essa presenti, solo per citare alcune sostanze benefiche di questo rimedio naturale per pelli acneiche.

Potrebbe interessarti anche:
Curare l’acne con la cannabis light in modo naturale: si può?

Prevenire l’acne con il CBD. Giocare d’anticipo

Oggi vediamo la stretta correlazione esistente tra cannabis light e acne, sottolineando come il suo principale cannabinoide, il CBD, non sia solo un rimedio naturale per trattare ma anche per prevenire l’acne in modo naturale. Finché siamo giovani, siamo abituati a dover fare i conti con qualche brufolo e fondamentalmente, soprattutto se siamo uomini, poco ci importa se la situazione peggiora. Questo finché le papule non cominciano a fare veramente male, diventano ponfi enormi, rossi e doloranti, che talvolta non si riescono nemmeno a “sfogare”. È tardi ormai: quando vai dal dermatologo, ti spiega che dovrai iniziare una terapia abbastanza complessa e che la tua acne non si risolverà nel giro di due giorni. Ah, è sottinteso, i farmaci che dovrai assumere per via topica e orale, ti costeranno anche un bel po’ di quattrini. Quindi meglio giocare d’anticipo sfruttando le caratteristiche della cannabis light e del CBD per prevenire l’acne.

Prevenire l’acne con la cannabis light…e alcune sane abitudini!

Come diceva una famosa pubblicità televisiva, “prevenire è meglio che curare”. Ecco quindi che entra in scena la cannabis light per prevenire l’acne. Insieme ad altre sane abitudini, è chiaro, perché il CBD o cannabidiolo da solo non è sufficiente!

  1. Pulizia. È importante pulire regolarmente la pelle con i giusti prodotti. Quelli a base di tea tree per esempio sono un classico nella cura dell’acne grazie alle proprietà antibatteriche di questa pianta.
  2. Alimentazione. Mangiare in modo sano ed equilibrato è un altro passo essenziale per evitare l’esplosione dell’acne. Cerca di evitare cibi che causano infiammazioni nell’organismo, come quelli ricchi di zuccheri.
  3. Idratazione. Bere tanta acqua (e non bibite, succhi di frutta e chiaramente alcolici) aiuta il nostro corpo a disintossicarsi ed è fondamentale per mantenere la pelle in salute.
  4.  Non toccarti la faccia e soprattutto resisti alla tentazione di stuzzicare i brufoli. Questo infatti è un metodo infallibile per distribuire ovunque l’infezione peggiorando decisamente la situazione.

Cosa succede alla pelle acneica? Cannabis light, prevenzione e cura

L’acne è un problema che colpisce moltissime persone e, a scanso di equivoci, non è circoscritto all’età adolescenziale ma esistono forme di acne che si manifestano anche in età avanzata. Cosa succede nella pelle quando si soffre di acne? Le nostre ghiandole sebacee producono un’eccessiva quantità di sebo, che occlude i pori. Nei pori rimangono quindi intrappolate cellule morte, tossine e anche le sostanze inquinanti provenienti dall’esterno. Ecco che si è creato l’ecosistema perfetto per il proliferare dei batteri. Il nostro sistema immunitario interviene per combatterli, producendo prurito, gonfiore, dolore, arrossamento, infezione, pus, eccetera. L’azione su più fronti della cannabis light come rimedio naturale per l’acne, non si limita a risolverne i sintomi. L’olio di CBD ha un’azione preventiva contro l’acne che può evitare di raggiungere situazioni critiche, che richiedono molto più tempo, risorse, e mesi di dolore e imbarazzo per essere risolte. Volete sapere in che modo la cannabis light previene l’acne?

Il CBD regola la produzione di sebo nelle pelli acneiche

Il CBD e la cannabis light sono rimedi naturali per prevenire l’acne per svariate ragioni. La prima da segnalare è la capacità dei fitocannabinoidi in essa contenuti di intervenire nella produzione di sebo delle ghiandole, ripristinandone il normale funzionamento. Con la giusta quantità di sebo, la pelle è libera di respirare e di espellere facilmente i batteri all’origine delle infezioni dell’acne.

Omega-3 e Omega-6, assi nella manica della cannabis light per la prevenzione dell’acne

Altro beneficio importante che cannabis light e olio di CBD apportano in termini preventivi è l’azione degli acidi grassi essenziali (EFA) che sono in essi contenuti. Sto parlando dei famosissimi Omega-3 e Omega-6, spesso citati quando si tratta di alimentazione sana. Il nostro organismo non li produce naturalmente ma li assumiamo attraverso il cibo (o integratori, come possono essere oli e pillole di cannabis light). Sono importantissimi per il funzionamento del nostro corpo e sono fondamentali per mantenere la nostra pelle in salute. Omega-3 e Omega-6 permettono infatti che la pelle possa espellere le sostanze intossicanti e di scarto mentre la preparano a ricevere le sostanze nutrienti, la rinforzano e la mantengono sana. Più nel dettaglio:

  • Omega-6: hanno una funzione antinfiammatoria e stimolano il turnover cellulare. Riducono la sensibilità della pelle rendendola più forte e resistente.
  • Omega-3: anch’essi placano le infiammazioni. Nella cura della pelle, si sono distinti come sostanze antiage. Intervengono nel ripristinare una produzione e un metabolismo equilibrato di sebo, eliminando l’untuosità della pelle, e dell’acqua, aiutando a mantenere la pelle idratata ed elastica.

Pelle più sana, giovane e resistente grazie agli antiossidanti della cannabis light

Nel CBD dunque abbiamo Omega-3 e Omega-6 per mantenere una pelle elastica, resistente e sana, grazie anche alla barriera naturale che creano, che protegge dagli agenti esterni ma anche dalla proliferazione dei batteri, origine dell’acne. La cannabis light è preventiva anche grazie alla ricchezza di antiossidanti in essa contenuti. Gli antiossidanti aiutano a liberarsi dai radicali liberi, ovvero quegli atomi che portano al malfunzionamento fino alla morte delle cellule del corpo. Gli antiossidanti compiono anche un’altra funzione importante per chi soffre o ha sofferto di acne: stimolando l’irrorazione sanguigna, portano le cellule a crescere più velocemente e ad auto-ripararsi. Risultato? Le cicatrici sulla pelle risultano sempre più invisibili utilizzando gli antiossidanti presenti nella cannabis light per prevenire l’acne ma anche, a questo punto, per ripararne le conseguenze.

Ricorda quindi che giocare d’anticipo è importante: prima di arrivare a una situazione molto critica, scegli di prevenire l’acne con la cannabis light e il CBD, il fitocannabinoide dagli effetti infiammatori, antiossidanti, seboregolatori, ricco di acidi grassi essenziali come gli Omega-3 e Omega-6.

By | 2018-07-21T12:23:48+00:00 luglio 21st, 2018|Uncategorized|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento