Cannabis Light e CBD sono un rimedio alle bolle dell’herpes sulle labbra?

La Cannabis Light è un rimedio alle bolle sulle labbra dell’herpes labiale? Cannabis Light e CBD sono antinfiammatori eccezionale per alleviare i sintomi dell’herpes e possono contribuire in modo indiretto alla sua prevenzione perché intervengono sullo stress, che contribuisce ad abbassare le difese immunitarie.

Potrebbe interessarti anche:
Curare l’acne in modo naturale con la Cannabis Light: si può?

Bolle sulle labbra da herpes labiale: la Cannabis Light può aiutare?

Lo stress è alle stelle in questi giorni ed ecco che, puntuale come un orologio svizzero, cominci a sentire prurito, sensazione di gonfiore, bruciore sulle labbra. Le bolle non tardano a comparire. È arrivato l’herpes a darti il buongiorno. Questa malattia è per molti una vera spina nel fianco. Scopriamo quali sono le cause e i sintomi dell’herpes labiale e se la cannabis light e il CBD possono essere un rimedio naturale e possono alleviare i sintomi delle bolle sulle labbra, così fastidiose e talvolta dolorose.

Lo stress tra le cause delle bolle sulle labbra. La cannabis light come rilassante

Perché abbiamo da subito chiamato in causa lo stress? Cosa ha a che fare con le bolle sulle labbra? Lo stress come sappiamo causa l’incremento del cortisolo, un ormone che provoca un generale abbassamento delle difese immunitarie. Inconsciamente stiamo preparando il terreno al propagarsi dell’herpes labiale, che, grazie all’indebolimento delle difese immunitarie, potrà agire in libertà insinuandosi dentro alle cellule del nostro corpo. La cannabis light aiuta a rilassarsi così da permettere al tuo organismo di mantenersi in salute e allontanare il rischio di un abbassamento delle difese immunitarie. Ma come funziona questo virus?

Difese immunitarie ed herpes labiale. La cannabis light può aiutare

L’herpes labiale è un tipo di herpes simplex, il più noto, ma è largamente diffuso anche quello genitale, che si distinguono tecnicamente con due sigle: l’HSV1 per l’herpes alle labbra, l’HS2 per quello ai genitali. È un retrovirus che utilizza le cellule del nostro corpo per riprodurre il proprio codice genetico e diffondersi nell’organismo. Fino a quel momento il virus era rimasto nascosto sotto le mentite spoglie di cellula sana alla vista del nostro sistema immunitario. Poi alcune condizioni particolari come lo stress, un certo tipo di alimentazione, l’obesità, infiammazioni e altri fattori, portano il virus a liberarsi e per questo i nostri globuli bianchi devono intervenire in modo massiccio e repentino ad arginarne la diffusione. Nei neonati può essere facile da contrarre e molto pericoloso o anche nelle persone che vivono particolari condizioni cliniche di immunodeficienza. La comunità scientifica non ha ancora dato prova dell’efficacia della cannabis light nel prevenire in modo diretto l’herpes labiale, ma sicuramente può alleviare i sintomi delle bolle sulle labbra.

Come si diffonde l’herpes labiale? Il contagio

L’herpes labiale provoca delle bolle sulla bocca, che poi esplodono (o facciamo esplodere grattandoci) e creano delle croste. Queste ferite sono altamente contagiose ed è importante toccarle il meno possibile e lavarsi spesso le mani col sapone per non favorire la propagazione del virus. Anche condividere asciugamani, bicchieri, bottiglie da cui si beve “a collo”, burrocacao e rossetto può essere rischioso per il contagio, oltre naturalmente al contatto della bocca con altre parti del corpo altrui, come nel bacio. Insomma, qualsiasi contatto delle vesciche con altre fessure (come ferite o mucose) possono portare al contagio.

La cannabis light come antinfiammatorio per alleviare i sintomi dell’herpes

Le ricerche rispetto all’utilizzo dei cannabinoidi contenuti nella cannabis come rimedio per l‘herpes labiale sono ancora in atto, ma sembra che THC (che nella cannabis light è contenuto in bassissime percentuali) e CBD potranno dare esito a risultati promettenti. Di sicuro le proprietà antinfiammatorie del CBD contenuto nella cannabis light alleviano i sintomi dell’herpes labiale e limitano i danni della violenta risposta del nostro sistema immunitario. La cannabis light allevia in modo naturale prurito, gonfiore, rossore e dolore. La risposta di difesa, attraverso l’azione del CBD, sarà più lenta rispetto al normale decorso delle bolle sulle labbra e altre manifestazioni dell’herpes labiale, ma sicuramente meno aggressiva e fastidiosa.

Le proprietà della cannabis light per prevenire l’herpes labiale

Il CBD non previene l’insorgenza dell’herpes in modo diretto, ma di certo allevia i sintomi delle bolle sulle labbra. La cannabis light ha però un’azione indiretta perché è un rilassante che potrebbe aiutarti a gestire meglio lo stress e a controllare di conseguenza gli sbalzi di cortisolo responsabili dell’abbassamento delle tue difese immunitarie. Per alleviare i sintomi dell’herpes labiale e scongiurarne l’arrivo cerca di condurre una dieta sana, evitando caffè e alimenti che “riscaldano”, assumendo vitamina C e applicando topicamente la vitamina E. La cannabis light contiene inoltre la lisina, uno degli 8 aminoacidi essenziali per la salute umana che viene utilizzato nel diradare gli episodi di comparsa di queste bolle sulle labbra e ne abbrevia il decorso.

Se sei soggetto agli herpes labiali, la cannabis light e la sua azione rilassante possono supportare il tuo sistema immunitario. Non solo: grazie alle proprietà antinfiammatorie del CBD, le bolle sulle labbra, e il dolore da cui sono accompagnate, ti daranno meno fastidio grazie alla capacità della cannabis light di alleviare i sintomi dell’herpes labiale.

By | 2018-07-13T11:57:44+00:00 luglio 13th, 2018|Uncategorized|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento